Software per dentisti: 5 scelti per voi quest’anno, caratteristiche e vantaggi

Un software per dentisti è un programma da installare sul computer che offre una serie di vantaggi al professionista, tra cui la possibilità di redigere un’anagrafica chiara e precisa, di mantenere la contabilità, la gestione del magazzino, del paziente e moltissimo altro ancora.

Nelle prossime righe, dunque, vedremo insieme nel dettaglio a cosa serve e come funziona un applicativo di questo tipo, come sceglierlo, i costi e alcuni esempi pratici.

Cos’è un software per dentisti

Abbiamo detto che un software per dentisti è un programma da installare sul computer, pensato per semplificare la vita del professionista.

D’altronde, nel contesto sanitario, tecnologia e studio dentistico rappresentano un binomio sempre più utilizzato.

Questo perché sta emergendo la necessità di modernizzare profondamente tutto il settore.

Un gestionale per dentisti risponde pienamente a tale esigenza, e il discorso è valido indipendentemente dalla grandezza e dal grado di complessità della struttura.

Questo perché l’innovazione deve trovare il suo posto anche nei complessi processi di gestione e analisi, che hanno lo scopo di migliorare il lavoro, l’immagine e i costi.

La conseguenza primaria? Un beneficio per tutto il business.

A cosa serve un software per dentisti

Un software per dentisti può migliorare la vita di uno studio. Ma in che modo?

Prima e dopo che il paziente si accomodi sulla poltrona, ci sono una serie di azioni che devono essere compiute dagli operatori di studio.

Si parte dalla presa dell’appuntamento, per arrivare all’accoglienza, alla compilazione dei consensi, fino alla pianificazione dei trattamenti successivi, visite e fatturazione.

Parliamo, quindi, di un meccanismo estremamente complesso che, grazie all’adozione di un software per dentisti, può essere semplificato.

A cosa serve un software per dentisti

La digitalizzazione dello studio permette di automatizzare moltissime di quelle attività che solitamente richiedono tanto tempo ed energie per essere portate a termine.

Un vantaggio che non può che riflettersi positivamente sia sul paziente, che non correrà il rischio di vedere smarrita o danneggiata la propria documentazione, anche a distanza di anni, che sul professionista stesso, che potrà impiegare tutto il tempo risparmiato in altri compiti sicuramente più importanti.

Come funziona un software per dentisti

Per comprendere il funzionamento di un software per dentisti è necessario immaginare un planner, personalizzabile su più livelli e di facile consultazione, dove è possibile inserire gli appuntamenti, spostarli e confermarli, magari assegnandoli a operatori differenti.

Una sorta di agenda smart che permette in pochi click di accedere alla storia del paziente, quindi ai piani di cura, alla cartella clinica, alla situazione contabile, alle terapie e tanto altro ancora.

Ma non finisce qui, perché questo “planner” può essere in grado persino di inviare notifiche ai pazienti per registrare la conferma degli appuntamenti, evitando i tanto odiati “appuntamenti bucati”.

Considerando la mole di tempo risparmiato, quest’ultimo aspetto da solo dovrebbe essere già sufficiente per convincere all’implementazione di un software per dentisti.

I vantaggi nell’utilizzo di un software per dentisti

I vantaggi che derivano dall’utilizzo di un software per dentisti sono numerosi, e tutti di pari importanza. Per praticità, abbiamo raggruppato i 10 principali:

  • Anagrafica chiara e precisa. La possibilità di tenere monitorate tutte le informazioni dei pazienti, da quelle personali a quelle di pagamento, passando per le cartelle cliniche, è di fondamentale importanza.
  • Agenda avanzata. Un gestionale consente di tenere sotto controllo in maniera precisa gli appuntamenti, senza che questi possano in qualche modo sovrapporsi creando disagi al paziente (e al dentista).
  • Gestione del paziente. Si tratta della possibilità di avere sempre a portata di mano la storia del paziente, partendo dalla prima visita fino ai successivi cicli di cura.
  • Richiami automatici. Questa funzionalità consente di avere sempre a portata di mano gli appuntamenti dei pazienti.
  • Gestione immagini. Un altro vantaggio non trascurabile è quello di poter importare le diverse immagini dei pazienti, gestendole al meglio senza correre il rischio di perdere per strada qualche file importante.
  • Assicurazioni. Un gestionale può tenere traccia anche della tipologia di assicurazione utilizzata dal paziente, con lo scopo di impostare al meglio fatturazioni e pagamenti.

I vantaggi nell'utilizzo di un software per dentistiIn commercio possiamo trovare un gran numero di software per dentisti, ognuno dei quali capace di offrire funzionalità diverse e possibilità di implementazione differenti.

La scelta, come sempre, andrà fatta secondo le proprie reali esigenze.

Come scegliere un software per dentisti: vantaggi e funzionalità

Abbiamo detto che esistono diverse tipologie di software gestionali per dentisti.

Alcuni sono più ricchi di funzionalità, mentre altri sono più basilari. Questo, però, non significa che non siano comunque in grado di offrire svariati vantaggi.

Ma come fare la scelta corretta? Inutile sottolineare come questa debba essere fatta secondo le proprie reali esigenze, ovvero sulla base delle dimensioni del proprio business.

Un piccolo studio, infatti, avrà necessità differenti rispetto a una grande clinica.

Indipendentemente dal tipo di software, quindi, è sempre opportuno ricordare come si tratti di applicativi versatili, in linea di massima semplici da utilizzare ed efficienti.

Sulla facilità di utilizzo è opportuno fare una precisazione.

Ogni programma, come è normale che sia, richiede una curva di apprendimento più o meno ampia.

Con questo presupposto, un fattore che a parità di funzioni potrebbe influenzare la scelta è dato proprio dall’usabilità del software.

Costi per un software per dentisti e limiti

Stabilire con precisione quanto costi un software per dentisti non è possibile, proprio a causa del vasto assortimento possibile. Chiaramente ogni software house adotta le sue politiche di prezzo.

Oltretutto è necessario ricordare che di frequente lo stesso programma è offerto in più varianti, con funzionalità “crescenti” e prezzi che aumentano in maniera altrettanto graduale.

In aggiunta, dobbiamo precisare che esistono due grandi famiglie di software, on premise e in cloud.

I primi richiedono un’installazione direttamente sul computer e sui dispositivi connessi alla rete interna allo studio dentistico.

In questo caso per il primo avvio potrebbe essere richiesto anche l’intervento di personale qualificato.

Negli ultimi anni, però, hanno fatto la loro comparsa anche software in cloud, che non richiedono alcuna installazione su computer perché l’accesso viene effettuato direttamente attraverso il proprio browser internet.

Costi per un software per dentisti e limiti

I vantaggi di questa seconda soluzione sono numerosi, partendo dal fatto che è possibile accedere alle informazioni in qualsiasi momento, ovunque e con qualunque dispositivo (anche mobile), per arrivare ad avere copie dei dati sempre al sicuro sui server del provider.

Gli unici requisiti per sfruttare questa formula sono una connessione internet e un qualsiasi terminale come un computer, uno smartphone o un tablet.

I costi delle due versioni, on premise e in cloud, sono differenti.

Nel primo caso, a seconda della tipologia di software, si parla di una spesa di alcune centinaia di euro una tantum per l’installazione, più quella necessaria per gli eventuali aggiornamenti nel corso degli anni.

Per la formula in cloud, invece, si parla di abbonamenti mensili di importi diversi a seconda del pacchetto acquistato.

Quelli base partono da poche decine di euro, per arrivare mediamente a 100 euro per quelli destinati alle grandi cliniche.

I 5 migliori software per dentisti: quale scegliere (aggiornamento 2022)

Xdent

Si tratta della soluzione pensata per il dentista che, operando in studi differenti, necessita di sicurezza e portabilità. Un software in cloud che ha come unico requisito quello di avere una connessione internet disponibile.

Tra le principali funzionalità riportiamo il planning degli appuntamenti, la gestione dei pazienti, la gestione contabile e tante altre ancora.

Cloudent

Altra soluzione in cloud destinata alla gestione di studi dentistici, disponibile in diverse varianti.

La versiona Starter è pensata per i piccoli studi che stanno muovendo i primi passi nel mondo della digitalizzazione, mentre la Pro per le grandi cliniche che necessitano di software completi e funzionali sotto ogni punto di vista.

Un sistema davvero “full” e personalizzabile.

Orisdent

Anche in questo caso parliamo di un gestionale per dentisti in cloud che migliora l’efficienza, quindi la redditività del proprio studio dentistico.

Permette di accedere da diverse postazioni, e include anche un pacchetto di SMS da utilizzare per la conferma degli appuntamenti per i clienti.

Moltissime le funzionalità e gli strumenti automatici che permettono di semplificare e velocizzare l’attività.

Uno di Dental Tray

Un vero e proprio assistente virtuale efficiente in ogni dettaglio, che rende disponibile anche l’applicazione per smartphone per un comodo accesso in mobilità.

Uno è in grado di supportare il professionista in ogni fase dell’attività, rendendo più fluidi i processi gestionali e automatizzando quelli ripetitivi e onerosi.

Una soluzione capace di rendere lo studio paperless.

DentalOpera

Un software estremamente completo che permette una gestione ottimizzata dello studio dentistico in ogni suo processo.

Si tratta di un sistema realmente efficiente, suddiviso a moduli con l’area Clinica, l’area Marketing, l’area Commerciale, quella Amministrativa e tanto altro ancora.

Il tutto proposto anche con un periodo demo gratuito.

Lascia un commento