NetCom Group

NetCom Group è stata fondata nel 2006. Il Gruppo nasce come naturale evoluzione dell’incontro di varie esperienze imprenditoriali. Risultato raggiunto grazie soprattutto ad un efficiente team di ingegneri che ha concepito idee brillanti ed allo stesso tempo innovative in vari settori a partire dall’automotive per passare alle telecomunicazioni, ai trasporti ed ai sistemi avionici di difesa.

NetCom Group si occupa di testing automation e validazione di software e modelli utili in più soluzioni “chiavi in mano”. Azienda con quartier generale a Napoli ma presente con varie sedi in Italia e clienti tra i più importanti player mondiali quali Ferrari e Lamborghini, il Gruppo Fca, ma anche Nokia e Siemens, Sky Italia e Vodafone, H3G, Huawei, Cisco System, Lottomatica, Luxottica, Banca Intesa, Banco Bpm. NetCom ha anche avviato una serie di acquisizioni strategiche di altre aziende, a partire da quella del settore hi-tech di Core Informatica, società piemontese ad alta specializzazione nel supporto tecnico alle infrastrutture. E’ dunque una realtà in forte crescita ed espansione, oggi con oltre 600 dipendenti dislocati nelle sedi italiane di Napoli, Roma, Torino, Modena e Milano.

Sede:

Via Alessandro Antonelli, 3 – 20139 – Milano

Cosa Facciamo

ServiziL

controllo elettronico generale

I nostri prodotti

OTRS - Open Source Ticket request SystemL

OTRS (Open Source Ticket Request System) è un software open source per la gestione di help desk e IT Service Management. OTRS permette di semplificare la gestione delle richieste, attraverso la creazione, lo smistamento e l’archiviazione di ticket ricevuti dagli utenti via web, telefono o email. OTRS ha un sistema ITSM conforme alle norme ITIL® v3. Date le sue caratteristiche di configurabilità, OTRS può essere installato con differenti livelli funzionali e con differenti tempistiche.

EMS - Energy Monitoring SystemL

EMS è un sistema stand-alone pensato per il monitoraggio del consumo energetico rivolto sia ad aziende che privati. Tale dispositivo, attraverso un opportuno hardware pilotato da un microcontrollore, è in grado di rilevare i consumi di energia elettrica dal contatore principale. Tale misurazione avviene contando il numero di blink dei LED di controllo situati sul contatore stesso, ovvero: Potenza Attiva (RA, 1W/h per blink) e Potenza Reattiva (RR, 1VAr/h per blink).

Le modalità di invio dei report inerenti ai consumi sono completamente configurabili: l’utente finale può scegliere se ricevere il report via SMS, oppure su piattaforma on-line dedicata. Inoltre, il numero di report può anche esso essere scelto dall’utente (e.g. 1 report/giorno, 2 report/giorno …).

Tale sistema, come riportato in precedenza, è stand-alone: l’alimentazione viene fornita attraverso un pacco batterie appositamente studiato per garantire maggiore longevità al prodotto (Test di validazione in laboratorio hanno appurato che nell’ipotesi di singolo report giornaliero la durata delle batterie è di circa 2 anni e 6 mesi). In aggiunta può essere fornita come optional una sonda ad induzione che, connessa in via del tutto non invasiva ad uno dei cavi di fase di uscita del contatore, converte il campo magnetico generato dalla corrente che fluisce nel suddetto cavo, in corrente di ricarica utile per il pacco batterie.

EMS si propone come sistema di misura innovativo col fine di prevenire gli sprechi energetici: l’utente, monitorando gli consumi, può individuare la fascia oraria nella quale si ha il maggior dispendio energetico e prendere provvedimenti in via preventiva.

TMS - Temperature Monitoring SystemL

TMS è un sistema stand-alone pensato per il monitoraggio della temperatura indoor rivolto sia ad aziende che privati. Tale dispositivo, attraverso un opportuno hardware pilotato da un microcontrollore, è in grado di rilevare la temperatura del luogo in cui è posto.

Tale misurazione avviene tramite un sensore di temperatura ed attraverso un modulo GSM/GPRS i dati vengono inviati ad un server.

Le modalità di invio dei report inerenti ai consumi sono completamente configurabili: l’utente finale può scegliere se ricevere il report via SMS, oppure su piattaforma on-line dedicata. Inoltre, il numero di report può anche esso essere scelto dall’utente (e.g. 1 report/giorno, 2 report/giorno …).

Tale sistema, come riportato in precedenza, è stand-alone: l’alimentazione viene fornita attraverso un pacco batterie appositamente studiato per garantire maggiore longevità al prodotto (Test di validazione in laboratorio hanno appurato che nell’ipotesi di singolo report giornaliero la durata delle batterie è di circa 2 anni e 6 mesi). In aggiunta può essere fornita come optional un panello solare che converte i raggi solari in corrente di ricarica utile per il pacco batterie. TMS si propone come sistema di misura innovativo col fine di monitorare la temperatura indoor.

MHIL - Micro Hardware in The LoopL

Micro Hardware in The Loop (MHIL) è un dispositivo elettromeccanico che permette di fare i test su unità di controllo elettronico generale. A seconda dell’obiettivo da raggiungere il sistema si collega ad una centralina: può essere collegato al controllo motore o a qualsiasi altra centralina presente in vettura.

La soluzione va “costumizzata” per il tipo di unità di controllo elettronico da testare. Il sistema fa una serie di ‘testing over loop’ e si concentra in particolare sui test di non regressione: il test non solo serve per verificare che la strategia messa in atto funzioni correttamente ma anche per controllare il buon funzionamento del contesto circostante, affinché non ci siano regressioni rispetto a versioni precedenti.

Il simulatore è realizzato nei laboratori Netcom: il software creato registra una manovra fatta in vettura e la riproduce sulla centralina; quest’azione genera dei comandi e le informazioni che ne derivano vengono nuovamente registrate.

Esiste un sistema di partenza: una manovra registrata arriva alla centralina che la elabora, se il confronto con i valori di riferimento coincide vuol dire che il test è andato a buon fine in caso contrario si procede con la verifica.

Il sistema si compone di tre parti hardware: il generatore, la centralina e un piatto carichi (gli attuatori collegati alla centralina).
MHIL viene utilizzato per il “testing over loop” delle centraline generali, sia per l’automotive che per altre schede elettroniche: un software invia dei dati che generano delle attuazioni, queste a loro volta vengono registrate e confrontate. È un prodotto utilizzato dal mondo Fiat/Marelli: propriamente ‘customizzato’ si trova attualmente sia in Brasile che in Italia (Torino).

NetCom Group