Gestionale marketplace: 5 scelti per voi, caratteristiche e quale scegliere 2022

Chi ha un sito e-commerce, sa bene che gestirlo senza un gestionale marketplace non è per nulla semplice. Il modo migliore per farlo è scegliere un gestionale in grado di aiutare in tutti i passi da compiere in modo da far crescere il sito e aumentare le entrate.

Vediamo cos’è, come funziona e come scegliere il miglior gestionale marketplace.

Cos’è un gestionale marketplace

Un gestionale marketplace è in grado di supportare in tutte le classiche operazioni inerenti i siti e-commerce e anche di guidare per fare in modo che il negozio di vendita online cresca sempre di più.

Utilizzando questo software si può risparmiare moltissimo tempo e avere suggerimenti per ottimizzare al massimo le vendite.

Ecco alcune delle principali funzioni tipiche di un sito di vendita online che diventeranno semplici grazie a questo prodotto:

  • Gestione degli ordini che arrivano e anche di eventuali resi
  • Organizzazione del magazzino in modo da poter reperire i prodotti in maniera semplice e rapida
  • Organizzazione delle spedizioni, affinché sia ottimizzato il tempo per poter consegnare il prima possibile il pacco ai tuoi clienti

Ma le possibilità di aiuto sono moltissime e infatti, se usato correttamente, assicura il successo allo shop online.

A cosa serve un gestionale marketplace

Decidendo di utilizzare un gestionale marketplace si possono gestire tutti gli aspetti del lavoro, controllando il tuo sito in ogni fase.

A cosa serve un gestionale marketplaceQuando lo si utilizza nel modo migliore, il tempo che normalmente si impiega per gestire il tuo e-commerce si riduce notevolmente e soprattutto migliora dal punto di vista qualitativo.

Inoltre, decidendo di integrare il software al marketplace i dati tra le due piattaforme saranno sincronizzati, rendendo ogni operazione nettamente più semplice e veloce.

Uno shop online, soprattutto all’inizio, presenta una quantità di dati da gestire ridotta, quindi è possibile farlo anche senza il supporto di un programma. Si impiegherà più tempo, ma sarà comunque fattibile operare manualmente. Con il passare dei mesi però, il numero dei dati e delle informazioni aumenta e il supporto di un software gestionale diventa indispensabile.

Inoltre, se si vuole che il negozio online raggiunga il successo, che abbia una grande affluenza di utenti e un buon numero di clienti è impensabile non utilizzare un problema apposito che agevoli il lavoro.

Come funziona un gestionale marketplace

Non importa se l’azienda sia grande, media o piccola, in ogni caso quello che la rende il top nel suo settore è l’organizzazione.

Questa operazione non è affatto semplice e si presenta spesso molto laboriosa, per questo è bene scegliere un software gestionale che coadiuvi le varie operazioni necessarie.

Il gestionale marketplace si presenta come un comune sito web che è possibile controllare e utilizzare dal computer dell’ufficio o di casa, ma anche dai vari dispositivi mobili, quali smartphone e tablet.

Come funziona un gestionale marketplaceQuesto significa che si può tenere sotto controllo il negozio di vendite online praticamente in ogni momento della giornata, anche durante il fine settimana e quando si è in ferie.

Quando il software gestionale è integrato al marketplace lo scambio di dati è rapidissimo e soprattutto automatico, risparmiando tempo e fatica.

Infatti, puoi raccogliere e organizzare in un’unica interfaccia grafica tutte le informazioni inerenti ordini, spedizioni, magazzino, clienti e prodotti acquistati. Non devi quindi impazzire nella ricerca ma potrai sfruttarli subito al massimo.

Si tratta di informazioni importanti non sono nella gestione del marketplace, ma anche per attuare strategia di crescita, basate soprattutto su offerte e pubblicità.

Utilizzarlo è abbastanza semplice, anche perché la maggior parte dei software è fornita di guide e tutorial molto comprensibili che ne spiegano le modalità di utilizzo passo dopo passo.

Inoltre presenta delle suddivisioni che permettono di trovare dati e informazioni in modo pratico e chiaro. Ad esempio, ha un modulo dedicato alle spedizioni, uno agli ordini e così via.

I vantaggi nell’utilizzo di un gestionale marketplace

I vantaggi nell’integrare un gestionale marketplace al proprio negozio sono molti, eccone alcuni:

  • un’organizzazione scrupolosa e dettagliata di tutte le informazioni e i dati concernenti lo shop.
  • la rapida gestione di eventuali problemi sorti con ordini, spedizioni, resi o con le scorte in magazzino.
  • un’amministrazione facile e al massimo livello del sito
  • una comprensione elementare del software, infatti risulta chiaro da usare anche per chi non ha dimestichezza con l’informatica
  • la possibilità di comprendere quali siano i punti di forza e le lacune del marketplace, così da poter valorizzare le prime e migliorare le seconde.
  • la comprensione delle tendenze d’acquisto al fine di sfruttarle al meglio e, grazie ad una buona pratica di marketing, favorire la crescita dello store.

In altre parole, se si comprende bene come utilizzarlo, il gestionale marketplace può assicurare ottimi risultati alla ditta.

Come scegliere un gestionale marketplace: vantaggi e funzionalità

Come per qualsiasi gestionale aziendale, ma anche qualunque prodotto in generale, prima di scegliere il programma da acquistare è bene avere le idee chiare sulla situazione di partenza e su cosa si vuole ottenere.

Come scegliere un gestionale marketplace: vantaggi e funzionalitàNon tutti i gestionali marketplace sono uguali, ma è necessario trovare il software adatto alle proprie esigenze. Vediamo cosa devi valutare per procedere a un acquisto mirato.

  • Livello del gestionale: è necessario scegliere un programma specifico per il tipo di azienda. Va quindi verificata la quantità di flusso dati che può gestire e se adatto a e-commerce già in funzione da un po’ oppure se è creato per shop online nuovi.
  • Sviluppatore: sul web si trovano software pubblicati da un’enorme quantità di webmaster ma è buona pratica acquistare esclusivamente quelli di creatori affidabili, in quanto questo è sinonimo di sicurezza e qualità.
  • Interfaccia: conviene visualizzare sempre delle preview del prodotto, in modo da controllare che l’aspetto sia chiaro, comprensibile e pulito. Meno elementi inutili ci sono e più sarà semplice e intuitivo utilizzarlo. Inoltre si tratta di programmi che vengono usati per parecchio tempo, costringendo a tenere a lungo lo sguardo fissato sul monitor, quindi è importante che abbiano un’interfaccia che non sia stancante.
  • Recensioni: prima di qualunque acquisto online è buona norma leggere i commenti lasciati dagli altri utenti. Questi, infatti, possono dare importanti indicazioni che inizialmente possono sfuggire ma che con il tempo diventano chiare. Grazie a queste letture si possono evitare software con bug o errori e optare per quelli che presentano maggiori vantaggi.

Dopo aver seguito questi passaggi, scegliere il software gestionale disegnato sul proprio e-commerce diventa davvero semplice.

Costi per un gestionale marketplace e limiti

Prima di tutto è bene specificare che esistono programmi gratuiti che permettono la gestione del marketplace. Si tratta, però, di prodotti non di altissima qualità e che presentano molte limitazioni. Le funzionalità sono ridotte e questo li rende adatti per lo più a piccoli store online.

Se invece si desidera un gestionale marketplace di alto livello, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Alcuni di questi software offrono un periodo di utilizzo gratuito, allo scadere del quale si può decidere se acquistarlo o meno. Questa versione gratuita permette di sfruttare tutte le funzionalità normalmente offerte nel servizio a pagamento, così da potersi fare un’opinione completa del prodotto.

I costi variano notevolmente a seconda del gestionale che si sceglie, ma di norma hanno un prezzo minimo mensile di poco più di 20 euro, fino ad arrivare anche a 100 euro per i programmi più elaborati.

5  gestionali marketplace: quale scegliere (aggiornamento 2022)

Smarty

Tra i vari software gestionali per e-commerce questo è quello che ha riscontrato il maggior successo tra gli utenti.

È molto versatile, può essere utilizzato per qualsiasi piattaforma di marketplace garantendo ottime prestazioni. È un gestionale cloud dedicato all’e-commerce che permette di usare un unico programma anche se si vende su più canali e non solo sul proprio marketplace.

Giobby

Anche questo è un software cloud e presenta svariati punti di forza:

  • Permette di integrare calendari, eventi ed e-mail aziendale in modo da tenere tutto sotto controllo;
  • consente flussi comunicativi con clienti e fornitori;
  • dispone dell’applicazione mobile per dispositivi Apple e Android.

Danea Easyfatt

È tra i gestionali marketplace più diffusi e permette una prova gratuita per chi dispone di PC con Windows. Semplice da usare, semplifica a tal punto la gestione che si avrà il tempo da dedicare alla crescita dello store e a espandere il business.

Lenglow

Ottimo programma che consente una precisa e puntuale integrazione dei data feed, indispensabili per la creazione del catalogo e per la sua ottimizzazione. Inoltre presenta altri vantaggi quali:

  • apertura all’export anche verso marketplace stranieri;
  • possibilità di esportazione in modalità multi-canale;
  • creazione di statistiche di vendita e trend dei vari prodotti.

Marketplace Manager

La particolarità di questo software è che permette da subito di scegliere su quali canali essere presente con il proprio negozio di vendite online. Sempre al passo con gli sviluppi tecnologici, aggiorna rapidamente i programmi con le nuove integrazioni. Acquistandolo adesso ci si garantisce senza costi aggiuntivi la presenza anche su nuovi canali attraverso un semplice click.

Lascia un commento